Image and video hosting by TinyPic


...Sono una bambina capricciosa e sognatrice,
una ragazza complicata e lunatica,
una donna che sta' nascendo e si fa forza per affrontare il peso della vita.


lunedì 4 gennaio 2016

Sperando nel 2016.

Ciao a tutti!
Torno su blogger dopo settimane di completa assenza causate da una non voglia di scrivere, di esprimermi, di leggere i vostri bei post, gli auguri e tutto il resto.

Ho vissuto giorni difficili ed altri semplicemente impegnativi, presa dalle feste in cui nessuno aveva voglia di festeggiare e l'angoscia per altri problemi che si andavano a creare.
Il 2015 è' stato sicuramente l'anno più brutto della mia vita, per me e per la mia famiglia.
Ci ha messo seriamente a dura prova fino all'ultimo, facendoci sobbalzare da un ostacolo all'altro senza tregua, facendoci piegare dalla pesantezza delle preoccupazioni e dal nervosismo che ne derivava.

...A prova di ciò vi dico brevemente che il 30 dicembre mio fratello ha subito un'intervento chirurgico d'urgenza molto intimo, un'amputazione di un testicolo, causata da una torsione di esso, ossia da un mancato afflusso sanguigno per più di 6 ore. Non ci saranno complicanze di nessun tipo in futuro (tant'è che dopo lo sviluppo potrà farsi la protesi) però la paura è stata tanta, ed ancora oggi siamo abbastanza sconcertati...
Sembra di avere una maledizione, dopo tutti i brutti eventi che ci sono stati. (lasciatemelo pensare!)

In questo anno ho vissuto un buon 30% del mio tempo in ospedale, percorrendo reparti di vario genere, per cause differenti e per persone diverse. (inclusa me stessa).

Ho visto morire persone ed animali importanti, lasciando andare pezzi di vita, provando a tenere stretti i ricordi del passato.
Ho lottato contro l'anoressia e la depressione ormai radicate dentro di me, tentando di aprire spazi luminosi in quel corpo tetro e troppo stretto.
Ho rinunciato al sogno di una vita facendo così vincere l'ansia interiore (sono una schiappa, ma, vi prego, non ditemi di non amare il diritto e gli ideali di giustizia. Il troppo amore mi ha reso schifata dalla realtà ed impossibilitata a vivere a stretto contatto con quel mondo furbo, lucroso e raccomandato...), mi sono diretta verso il lavoro, sperimentando varie tipologie e luoghi, senza una meta precisa e rassicurante.
Ho cercato di voler più bene alle persone accanto a me, dimostrando loro affetto e gratitudine ben poche volte rispetto a quelle in cui se lo meritavano. Ma ci sto' lavorando, probabilmente è l'unica cosa che ritengo importante adesso. 
Ho passato weekend e festività pressoché da sola, salvo pochi giorni con il mio amico ormai "americano". Tutti gli "amici" se ne sono andati nel tempo, persi dai loro interessi migliori, dalla loro voglia di non essere depressi come me (loro espressione!), dai loro fidanzati. Si sono dimenticati persino di inviarmi un messaggio di auguri, pur sapendo la situazione familiare in cui sto' vivendo.
E niente, io auguro a loro (ad una persona in particolare) di stare tanto male... mi basterebbe un terzo di quello che io ho dovuto sentire, notte e giorno.
Sono cattiva, vendicativa, delusa e fredda... è vero. Tuttavia penso di aver comunque ragione.
Ho osservato la natura, concentrandomi sui piccoli dettagli: sul cielo azzurro, i tramonti, le nuvole, il mare, i prati, le montagne...  ascoltando il cinguettio degli uccellini e il fruscio del vento... sentendomi sorprendentemente viva.
Ho ricominciato l'attività fisica, riprendendo un po' della mia gioventù, della mia voglia di scaricarmi, di rapportarmi con qualcuno che abbia la mia stessa passione.  Ho preso cura del mio corpo come non facevo da tempo, ponendo attenzione agli sforzi muscolari e alla alimentazione, concedendomi una piega dal parrucchiere, un trucco sul viso, una giornata alle terme e addirittura i dolci, come non facevo da troppo tempo. 


26.12.2015 Io e Sissi al lago
Notte di San Silvestro, una cena e
un giretto vicino al mare.

E' stato un anno di rinascita e di morte allo stesso tempo, un anno in cui mi guardo allo specchio e mi trovo nuovamente diversa. Un' Ilaria sicuramente differente rispetto al 2012, prima che giungesse tutto l'inferno. Segnata dal tempo, dai dispiaceri e dalle paure.
Ma persino diversa da quella del 2014... certamente più forte.

Io che sto' prendendo in giro il mio amico
dopo aver mollato la corsa al 4° km
mentre io sono arrivata a 10 :D
(Lo so' che sono venuta male!!!)
Più forte interiormente nonostante le brutte vicende, perchè ho capito che ogni problema va affrontato, a muso duro, con la mente e con il cuore, senza lasciarsi andare dalla paura.
Più forte fuori grazie ai muscoli che si sono riformati dopo duri allenamenti e un'alimentazione abbastanza equilibrata. Ma finalmente libera di potersi muovere, di correre nuovamente km, di scalare una piccola montagna, di fare pesi e spinning un'oretta. Libera di passeggiare per i boschi o per il centro della città, di fermarmi a prendere un cioccolatino, di passare una giornata in pausa, senza agitazione..... tutto (quasi, è meglio) senza esagerare, dando nutrimento al corpo come si deve.
Sto' accettando i miei kg (sebbene sia ancora tentennante e ci siano momenti di scoraggiamento) stanca di combattere una guerra assurda e soltanto deleteria per me stessa.
Proprio adesso mi ritrovo con due kg in più senza spiegazioni, in solamente due giorni, avendo sì mangiato pandoro e cioccolatini ma pur correndo una decina di km e dopo aver fatto palestra. Forse i sintomi di un ciclo che sta' tornando senza ancora riuscirci definitivamente. (?) 
(Voi che pensate? Potrebbe essere? E' mai accaduto anche a voi? Mi rivolgo sopratutto alle ragazze che hanno passato la mia stessa esperienza. Presto comunque sentirò il dottore...)

Sono gonfia ma non mi fermo, non mi fermo a mangiare,
non evito di mettermi quei pantaloni stretti, non rimango a letto                                                       immobile e non piango... continuo la mia vita. 



Un augurio per un sereno 2016 a tutti voi,
e alla mia famiglia!

Ilaria.








40 commenti:

  1. morte e rinascita
    quanta essenza, quale verità...
    che il 2016 ti sia lieve, solo questo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sarebbe gia' molto, prego affinchè accada!
      Grazie di cuore Patalice!!!
      Un augurio di felice 2016 a te.

      Elimina
  2. Sei bellissima Ilaria.
    Succedono cose brutte nella vita. Ciò che conta è non concentrarsi solo su quelle altrimenti ci sfuggirà il resto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Per troppo tempo ho guardato solo dalla parte buia, dal lato oscuro e negativo.
      Sono stanca, amareggiata e ho bisogno di aria fresca, limpida e piena di speranza.
      Grazie infinite Mareva... sei tu bellissima!!!!

      Elimina
  3. "Sii come una fenice, risorgi dalla cenere"
    Non potrebbe sinterizzare meglio quello che é successo.
    E sono davvero felicissima di poterti leggere, nonostante tutto ciò che é successo, così"sprint". Leggera.

    Ti mando un bacione 😘 e ti auguro che le cose possano sempre andare meglio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sicuramente ho una pesantezza d'animo interiore minore rispetto allo scorso anno. Nonostante le aspre vicende mi sto' (piano piano) rendendo conto che ho bisogno di mollare le negatività, di respirare un po' di aria fresca.
      Non sono così leggera come vorrei... la strada è ancora lunga, ma è il mio obiettivo!
      Un bacione a te e un augurio di un sereno 2016.

      Elimina
  4. Non sei cattiva, è cattivo qualcuno che augura il male o addirittura fa del male senza un motivo, quella è cattiveria.
    Tu sei umana e sei stata trattata male: è normale che non puoi augurare a quelle persone una vita serena e felice (altrimenti facciamo una telefonata a papa Francesco e ti proponiamo per una beatificazione!)
    Però adesso basta, a loro non ci devi pensare più.
    Non devi perdonarli, solo ignorarli ed andare avanti.
    Come hai detto anche tu, ho l'impressione che io e te siamo a punti molto simili del nostro percorso e sicuramente è un momento delicato...
    Da un lato i chili in più, dall'altro il sentirsi più energiche... Ma poi quel ciclo che non torna e ti ricorda sempre che qualcosa ancora non va nonostante il numero che segna la bilancia sembri troppo alto.
    Insomma, è un momento di prova.
    Ti auguro che il 2016 ti porti la serenità necessaria a prendere le scelte giuste.. Perché è vero che la guarigione dipende da noi, ma è vero anche che volte la vita ci si mette proprio di punta per mettere alla prova la nostra determinazione!
    Un abbraccio
    Gly
    ps: Vorrei tanto poter venire a correre con te invece di andarci da sola!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Quando andrò a correre (ecco... stamani volevo andarci, ma fuori diluvia e io con la pioggia non riesco proprio!) vorrà dire che ti penserò... magari lo staremo facendo entrambe. Lontane ma vicine :)

      Ti ringrazio per l'aver capito il mio sfogo riguardo alle amicizie, la mia cattiveria derivante da una delusione forte.
      E' vero... sarebbe meglio non pensarci più, credimi mi sforzo, ma puntualmente c'è sempre qualcosa o qualcuno a ricordarmi la mia solitudine.

      Ricambio l'augurio per un 2016 migliore, pieno di cose belle, di sport, di felicità e di leggerezza!
      Un abbraccio

      Elimina
  5. Quanto sei bella Ilaria. In ogni senso possibile.
    Le cicatrici restano, e fanno male.
    Ma disegnano il sentiero di una vita che percorri a testa alta.
    Sii fiera di te stessa, splendida fenice in divenire :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Christiane! Come stai?
      Che bello leggerti nuovamente! Mi fa tanto piacere vedere la tua presenza.
      Essere fiera di me stessa lo reputo un gran traguardo, ancor lontano ma pur sempre uno obiettivo da raggiungere.
      Grazie infinite, ti porgo i miei migliori auguri per il 2016!

      Elimina
    2. Sai Ilaria, spesso la vita ce la mette tutta per farci credere che non ne valga la pena... ma i miei artigli sono ben ficcati nel cornicione, anche se qualche sguardo nel baratro lo lancio ancora.
      Ho detto addio a una persona importante e ne ho accolta un'altra.
      Mi sento sempre la stessa, ma le cose cambiano ogni giorno, e, impercettibilmente, anch'io cambio con loro.
      E' il respiro di una cellula, silenzioso e cruciale.
      Ti seguo da lontano e con ammirazione :)

      Elimina
  6. Io penso che tu ti sia data da sola le risposte alle tue domande, Ilaria. Hai vissuto un periodo molto difficile, ma nonostante le cadute hai visto la luce e hai iniziato la rinascita... e quindi pensa: se sono riuscita a risollevarmi in mezzo a tutto questo schifo, ma quanta forza ho dentro?! E quanto sarò in grado di fare quando le cose miglioreranno e arriveranno i giorni migliori? Leggerti mi ha messo il sorriso e anche vedere te che sorridi in quelle foto è una cosa bellissima. Le paranoie sui kg di troppo le abbiamo tutte e comunque sì, il ciclo gonfia da morire. La dietologa di una mia amica le ha detto che con il ciclo si prendono quasi due kg e anche quando prendi un analgesico (che ne so, oki) sulla bilancia per un giorno o due hai un kg in più. Assurdo, vero? :/

    sorridi che sei bella e forte :-) un abbraccio grande

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie tante Lola, davvero.
      Grazie delle tua continua gentilezza e dei tuoi bellissimi commenti.
      Mi fa piacere averti fatto sorridere, ho messo quelle foto perchè rappresentano delle ore di simil-serenità e di divertimento, momenti assai rari di questo 2015.
      Non sapevo dell'aumento di peso legato ad un analgesico! Per il ciclo si, l'unico particolare (nel mio caso) è l'assenza concreta del ciclo pur avendo gonfiore e minimi doloretti (se sono legati a quello).
      Ti mando un abbraccio e ti auguro un anno pieno di felicità, di amore, di soddisfazioni!!!

      Elimina
  7. Ti ripeto, per me sei molto bella e non vedo proprio come tu possa non accorgerti di quanto sia tanto importante e capace quanto tutti gli altri, se non di più ovviamente.
    Hai vissuto tante cose che avrebbero potuto risparmiarti e che sicuramente ti hanno tolto tanta serenità, quella che invece dovrebbe accompagnare la nostra età, ma allo stesso tempo penso che tutti questi eventi ti stiano forgiando e formando; ti stiano portando ad essere domani una donna indipendente, forte, senza paura perché la paura non esiste, ed in grado un giorno di dirsi "ho superato tante cose, non c'è nulla che possa fermarmi ora!"

    Quindi non lasciare che sia il 2016 a decidere per te che anno sarà, ma decidilo tu. Poniti degli obiettivi e corri, corri fino allo sfinimento per realizzarli, perché la vita è tua e se non la guidi tu non lo farà nessun altro al posto tuo.

    Buon inizio 2016 Ilaria, sii quello che vuoi essere.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Un messaggio pieno di speranza e così saggio Paoletta....
      Grazie immensamente!!!!
      Non ho mai riflettuto sulla possibilità di decidere l'anno che sarà, piuttosto ho sempre aspettato che fossero le condizioni esterne, materiali, concrete a farlo. Mio sbaglio! Grazie per il consiglio.
      Tu sei tanto bella, ti auguro un 2016 ancor più bello e pieno di amore rispetto al 2015.
      Un abbraccio!!!!

      Elimina
  8. Se il 2015 è stato un anno di morte e di rinascita ti auguro che il 2016 sia l'anno della rinascita definitiva, del ritorno alla vita. Questo significherà forse ri-imparare a fare cose che sapevi già fare, prima della malattia, come uscire, farti delle amicizie, ridere con spontaneità. Dovrai riabituarti piano piano a delle cose che per la maggior parte delle persone sono assolutamente normali, ma credo che tu abbia tutte le carte in regola per farcela. Hai lottato a testa alta, sei caduta e ti sei rialzata, ti sei messa in gioco senza risparmiarti mai e hai la forza per combattere ancora: l'anno che inizia è una possibilità che sai di poter cogliere e hai gli strumenti per forgiare il 2016 a tuo piacimento.
    Ti auguro il meglio e ti sono vicina!
    Un abbraccio!
    p.s.
    Anche io mi ritrovo con due chili in più rispetto al trentuno dicembre, nonostante l'immancabile ciclette, ma spero sia soprattutto ritenzione idrica per via della sospensione della pillola e che qualche giorno di alimentazione più sana e regolare li eliminino subito.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie di questi bellissimi auguri! Sono pieni di speranza e di comprensione.
      Hai capito perfettamente la fase di ri-apprendimento che dovrò percorrere, imparare di nuovo a sorridere, ad uscire, a divertirmi come una ventenne. Ho messo molto da parte tutto ciò in questi ultimi anni.
      Auguro pure a te un anno pieno di serenità, di leggerezza interiore e ricco di soddisfazioni!
      Ti abbraccio.

      Elimina
  9. Come sei bella e dolce cara Ilaria.
    Non trovo tu sia cattiva o vendicativa, anzi già solo mentre leggevo dei tuoi vecchi amici che hanno preso altre strade per paura di deprimersi e che oggi non si sono sprecati nemmeno a farti gli auguri (che saranno una formalità, ma per un attimo ci si sente nei pensieri di qualcuno) stavo già facendo la faccia brutta di mio.
    Come si può, sapendo come è stato il tuo anno, metterti da parte?
    Ma sai che ti dico? In fondo di loro non c'è da curarsi, spesse volte l'amicizia è solo convenienza e c'è da ferirsi seriamente. O almeno, io non ho un bel trascorso che mi porti a elogiare l'amicizia in quanto valore assoluto.

    Il binomio vita e morte è irrinunciabile.. senza una non si può avere l'altra, quindi forse questo lurido 2015 è stato necessario (passami la brutalità) per rimetterti in forza, per essere pronta ad affrontarlo più forte e coraggiosa di prima. LA vedrei anche io come una rinascita, come l'Araba Fenice che deve risorgere dalle sue ceneri.
    Bisogna sempre toccare il fondo per darsi lo slancio e tornare su!
    Un abbraccio fortissimo.
    Kore.

    ps: sarà un bellissimo anno, te lo assicuro.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il termine "lurido" te lo passo eccome Kore! Ti passo anche di peggio... lo penso nella mia testa, è meglio! ;)
      Si purtroppo le amicizie di cui mi ero contornata anni fa si sono rivelate false e soltanto pieni di interessi. Non avrei voluto augurare loro tutto ciò, ma lo sento dentro, almeno per ora.

      Un abbraccio a te.
      Un augurio per un 2016 pieno di cose belle, soddisfazioni, lavoro, serenità... tutto!

      Elimina
  10. A me augurare il male agli altri proprio non va giù, mi indurisce profondamente, ma hai vissuto un duro e intenso anno e sono sicura che a questo rancore ti ci hanno portata... quindi anche se non condivido ti mando un forte abbraccio e ti auguro che giorni migliori rendano la tua mente più limpida e luminosa, dissipando questa voglia di vendetta. E che ti portino pure degli amici degni di essere chiamati tali!
    Sei una ragazza dolce che troverà, nella serenità e negli affetti veri, la possibilità di esprimere a pieno la sua bellezza (che già è molta) :) ti auguro un fortunato 2016 cara Ilaria...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Immaginavo che il mio augurio negativo sarebbe stato non condiviso! Ed ammetto che ciò che dici è pienamente vero.
      Eppure la mia cattiveria -pur essendo qualcosa di cui non si deve andarne assolutamente fieri- la collego a forti delusioni a livello affettivo. Vorrei soltanto poter essere capita, potermi sentirmi chiedere scusa in un tempo futuro, vedere che la ruota gira e non che ad altri (mi riferisco solamente a loro, all'esterno ci sono molte persone che hanno sofferto molto più di me) va sempre bene, mentre io rimango qui, seduta su un letto, a soffrire. Vorrei vederli con gli occhi lucidi una volta tanto, tristi per un loro fallimento, per un sogno spezzato, per un attimo di paura.
      Non è gelosia per la loro bella vita, è più un senso di giustizia, di voler mettere tutti alla stessa condizione per vedere se poi continuerebbero ad essere così menefreghisti ed egoisti. Tutto qua.
      (Ripeto: Dovrei perdonare, dovrei pensare solo a stare bene io, dovrei concentrarmi su me stessa e non sugli altri... ma quello che sento dentro è un'amara delusione e una forte solitudine.)
      Ti invidio tanto se riesce a non portare rancore, sei davvero una persona dal cuore d'oro...

      Ti auguro un 2016 pieno di cose belle, di serenità, di pienezza in ogni aspetto!!!!

      Elimina
  11. Io ad un "amico"(il virgolettato è d'obbligo) che mi dice "sai,mi allontano da te perchè non voglio essere depresso come sei tu",gli auguro altrochè un'esplosione di emorroidi...che razza di persona sei?Cioè!
    Non farti bloccare dal rancore però,perchè alla fine ti avvelena e non ti fa respirare(oddìo a me succede),chi se ne è andato dalla tua vita vuol dire che non doveva esserci,l'importante è che tu ti prenda cura di te stessa,in tutti i sensi,e ti voglia bene,curati,coccolati,e vedrai che piano piano le cose cominceranno a girare per il verso giusto.
    E secondo me nella foto dove perculi il tuo amico sei venuta benissimo!
    Buon 2016.Di cuore.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io gli ho augurato di peggio, cara Lazyfish, ammetto di non essere una persona tanto buona, ma avrei bisogno di vederli un po' soffrire, anche per una semplice rottura di una gamba.
      Sbaglio, come ho scritto nel commento sopra, ma sono piena di delusione e di rancore.
      Proverò a spazzarli via con il 2016 :)
      Un augurio di un anno ricco di cose belle per te!!!!
      Un bacione.

      Elimina
  12. Ciao Ilaria :)
    Seguendoti da un pochino so quante cose diciamo "non fantastiche", per essere limitativi, ti sono capitate in questo 2015. Però vanno accettate, ciò che accade anche in modo imprevisto e "brutto" come le perdite che hai avuto o gli spaventi per i tuoi familiari (quando cadde tuo papà e, ora, questo inconveniente per tuo fratelli) non possiamo cambiarlo, non può nessuno, quel che invece è possibile fare è reagire e non lasciarsi abbattere.
    In questo senso è bello tu abbia messo delle tue foto sorridente e serena, mi sembra un ottimo modo per liberarti da tanti pesi che puoi aver portato in te a lungo, e che ancora devi riuscire a scrollarti totalmente di dosso, ma è esattamente così che riuscirai a farlo, rispondendo al dolore col tuo sorriso, con la tua voglia di reagire, di riprenderti, di essere ciò che vuoi essere e di stare bene :)

    E allora, cara Ilaria, io tu auguro un buon 2016 e, ora che ti sei un pochino sfogata col 2015 (e con chi non è stato carino con te), se mi permetti ti invito anche a lasciar stare quelle persone, a non dargli peso, come ti è stato scritto anche da altri il rancore non è un bel sentimento da tener dentro, ti fa male e non ti aiuta a vivere pienamente le tue gioie... non lasciarglielo fare allora, lo sfogo c'è stato e ora, prendendo spunto dal finale del post... in marcia di corsa verso un bellissimo anno nuovo :)

    Un abbraccio, ciao! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille Maurizio. Sei sempre così riflessivo e vero!
      So' bene quanto il rancore sia sbagliato, eppure ad oggi sento tanta voglia di essere compresa e di sentirmi chiedere scusa. E' proprio questo che "giustifica" il mio malaugurio. (in realtà non ci sono giustificazioni)
      Le foto sorridenti le ho messe proprio per mandare a quel paese tutto il dolore, la sofferenza inutile e i problemi passati (e aihmè un po' presenti).
      Provo non a cambiare pagina, piuttosto a comprare un blocco note per poter scrivere un nuovo libro della mia vita!

      Ti auguro un 2016 ricco di Amore (sei gia' un passo avanti :p), di soddisfazioni e di serenità.
      Buona epifania!!!

      Elimina
  13. libera..lo dici..
    ed è quello di cui rendi partecipi..
    di questa tua fame di vita come catarsi alle maledizioni agli anni terribili..
    corri Ilaria....e aspetta.
    il tuo riscatto.

    ti stringo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Aspetto e provo ad agire per il mio riscatto.
      Hai proprio scritto la parola giusta, mi piace molto...
      Grazie carissima.
      Ti auguro un 2016 pieno di serenità e di soddisfazioni.
      Un abbraccio forte.

      Elimina
  14. Prima cosa che ti dico Ilaria mia e lasciamelo dire è che sei bellissima , tu non ti vedi , non ti apprezzi, ma davanti a me c'è una ragazza meravigliosa, con un cagnino stupendo malgrado tutte le disavventure che ti sono capitate e non di poco conto. Ci mancava tuo fratello , ma vedrai che si sistemerà al meglio, certo come fine anno non è meritevole.
    Ma tu sei forte , perchè a differenza mia, hai superato senza accorgertene scogli insormontabili.E sei diventata più rocciosa , normale , ci dobbiamo difendere no? Cosa che io ho sempre fatto e adesso incomincio a retrocedere..Mi arrendo ? Mai , però soffro maggiormente..E tu bella come il sole, fortificata dalla palestra, ( io che mi allenavo quattro ore al giorno con la danza musica permettendo) sono ferma , e le taglie incominciano ad alzarsi ,ma resto indifferente..
    Sei forte ragazza mia, forte e bella e supererai tutto e mi dirai una volta , questa amica mia aveva ragione!!
    Ti voglio tanto bene!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sei forte, fortissima anche tu cara Nella.
      Molto più di me sai affrontare le difficoltà e i brutti eventi della vita. Ti innamori ogni giorno di essa innamorandoti della musica.
      E non c'è niente che ti fermerà... nemmeno l'impossibilità di danzare. Non lasciarti andare dalla tristezza, se puoi esci, cammina, corri... sentiti viva, anche se intorno vedi tanto grigiume e sogni distrutti.

      Ti voglio bene anch'io.
      BUON ANNO, COL CUORE!

      Elimina
    2. Tutta la felicità che meriti dolcezza mia!

      Elimina
  15. Ilaria, tantissimi auguri di buon anno.
    Spero davvero che ti porti tante cose belle, te lo meriti. Un abbraccio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dama... grazie. Grazie di cuore.
      Contraccambio gli auguri per un 2016 pieno di serenità e di soddisfazioni!

      Elimina
  16. Ilaria, in ritardo ma volevo commentare.. Innanzitutto non sai quanto mi dispiaccia per tutta la serie di avvenimenti che si sono creati, che ti hanno fatto tanto soffrire.
    Chissà perché le cose più spiacevoli accadano sempre nelle feste.. E soprattutto a persone che hanno sofferto già abbastanza. Non sei cattiva, capisco benissimo il perché del voler augurare un po' del male che hai dovuto subire a certe persone.. Non sei cattiva perché non sai quante volte lo abbia pensato io. È che quando si soffre tanto, tantissimo, ci si chiede perché. E ci si chiede perché questo male sembra colpire tutto in una volta solo noi.. Sto imparando a farmene una ragione, ma non è facile, perciò ti dico solo che quello che spero per te è che tu stia bene, sarà questa la tua rivincita.
    È bellissimo che tu abbia condiviso le tue foto qui, in quel momento magari avrai staccato la testa da tutti i problemi almeno per un secondo..
    Per il ciclo posso solo dirti che prima che mi tornasse anche io avevo preso qualche chilo improvvisamente apparentemente, ma mi succede tutt'ora prima del ciclo di prendere anche un chilo che poi sparisce con la fine del ciclo.. Quindi non voglio dire che sia quello, ma forse è un buon segno.. In ogni caso fai benissimo a chiedere al medico! Chissà, magari dopo tanto tempo decide a tornare.. E io lo spero tanto per te, perché nonostante lo shock iniziale, ti assicuro che è una cosa solo positiva.
    Ti abbraccio forte bella, grazie per essere sempre presente... Un abbraccio fortissimo, ti auguro davvero che questo nuovo anno ti dia nuove speranze!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non sono sempre presenta da te Kiki, da nessuno aggiungerei.
      Il lavoro ruba molto tempo e per un po' non avevo voglia di leggere nessun blog. Il momento è passato, sebbene sia spesso impegnata cerco di trovare minuti da dedicarvi.
      Conosco un po' il tuo percorso, nato poco dopo il mio. Ricordo i consigli che ti ho dato e i tuoi commenti lunghissimi, facendomi coraggio e forza! Quindi ti ringrazio, ancora una volta, per l'ottimismo che emani e per la voglia di combattere che mi doni!
      Un augurio per un 2016 ricco di bellezza (in tutti i sensi possibili) ad entrambe!!!!

      Elimina
  17. Ciao, si vede dal tuo sorriso che sei una persona forte, che ha tutta la vita davanti a se per vivere cose belle.
    Quest'anno non è stato dei migliori anzi ma ce ne saranno un'infinità di anni belli, l'importante è riprendere un rapporto sano e saldo con il tuo corpo e con te stessa.
    Ti auguro ogni bene, un bacio.

    RispondiElimina
  18. Ciao, mi sono imbattuta nel tuo blog e mi piaci perchè sei una ragazza che trasmette luce solo dal sorriso! ho sofferto per anni di dca e a lottare con i kg anoressia e bulimia, ho 22 anni, ma alla fine ce la si può fare...il problema è che alla fine si finisce per fare sempre i conti con se stesse e in un modo o nell'altro le debolezze e le fragilità escono!
    Ti posso dire sinceramente, di mandare a fare in c**o tutte quelle persone che non ci sono, perchè ricordati sempre che il tuo sorriso e il tuo amore lo meritano pochi...
    ti seguo :)

    RispondiElimina
  19. Mi è piaciuto molto questo post, mi hai fatta commuovere, anche se non ti conosco. Buon 2016 a te.. Ti seguo!

    RispondiElimina
  20. Ciao Ilaria,ti auguro davvero che questo anno nuovo possa essere per te una rinascita.Fin qui te la sei cavata,certo ti è costato molto.le cose andranno meglio.
    Un abbraccio e ancora tantissimi auguri.

    RispondiElimina
  21. Mia cara Ilaria, è stato bello leggerti...sei sulla strada giusta, lo trovo in ogni tuo parola, in ogni tuo pensiero...ti auguro con tutto il cuore che questo anno appena cominciato ti gratifichi per tutto quello che lo scorso ti ha tolto e anche di più...di più. Sei forte e bella, hai uno sguardo che calamita l'attenzione vedrai... avrai il tuo riscatto!! Abbraccio, Stefania

    RispondiElimina
  22. Chissà come stai e cosa fai :)

    Ti mando un abbraccio forte!!!

    RispondiElimina